Oggetti decorativi, d’arredo, superflui, utili, accattivanti, unici, non riproducibili, realizzati con pezzi recuperati nei luoghi più svariati. Nella vita di tutti i giorni, ma soprattutto quando sono in vacanza, mi capita spesso di osservare oggetti che presentano una forma che mi ricorda immediatamente qualcosa o che comunque mi colpisce.
Alcuni di essi mi ispirano immediatamente la realizzazione, altri invece mi attirano soltanto per la forma e vengono da me raccolti senza un preciso progetto. Non vi è infatti viaggio o gita che non mi veda ritornare ricco di un carico di oggetti giudicati “strani” dalla maggior parte dei miei amici.

Di ogni oggetto ricordo il posto dove è stato raccolto, le circostanze e gli stati d’animo del momento. Oltre al piacere estetico delle forme ognuno costituisce un caro ricordo di una vacanza o di un evento particolare della mia vita.

Queste creazioni rappresentano per me dei “simulacri” di sensazioni e sentimenti.